Ho appena parlato con Luciano Pezzin (per chi non lo sapesse il sindaco di Erto e Casso). Siamo d'accordo che quest'anno la tenda della protezione civile per il nostro presidio verrà montata (con un certo anticipo) sulla frana, dove in genere liberiamo i palloncini la domenica pomeriggio. Stiamo organizzando la solita cena tutti insieme su in diga e poi il pranzo del giorno successivo. Per queste cose si daranno, come al solito, da fare alcuni di noi cittadini e del comune di Erto e Casso. Se qualcuno di quelli che vogliono partecipare decide di portare su qualcosa (da bere, una torta, del salame ecc.) me lo faccia sapere.

Sempre con Luciano ho parlato della questione di fondo: facciamo o no questa benedetta associazione Cittadini per la memoria del Vajont, con la relativa rivista trimestrale? Da quanto mi dice, pare si siano dichiarati disponibili anche i partigiani di Venezia. Ma i tempi stringono, credo che per la dateline sia proprio la notte bianca del presidio.
Ho ultimato la stesura del libro illustrato che racconta ai bambini la storia del Vajont. Credo che sarà pronto per metà settembre. Se qualcuno ha contatti con le scuole (elementari e medie) me lo faccia sapere perché credo possa davvero essere un importante strumento didattico.
Ponte alle Grazie pare si impegnerà alla ristampa di «Vajont, l'onda lunga». Ne scriverò presto gli aggiornamenti, con le ultime "novità", con gli ultimi approfondimenti.

IL NOSTRO PICCOLO TIBET
Intanto su alla diga, Carolina, Armando e suo figlio hanno sistemato le bandierine "tibetane". Pare facciano molto effetto sui visitatori alla diga. Speriamo davvero sia un modo di far riflettere che dietro quella tragedia ci sono persone vere, bambini che non sono mai diventati adulti, sogni infranti nel nulla.

DALLA POLITICA
Dalla senatrice Idv Giuliana Carlino nessuna novità. Credo si sia dimenticata del suo impegno. Io continuo a provare a chiamarla...
In compenso, domani sarò a Ravenna su invito di Marco Turchetti. Parteciperò ad un convegno organizzato dal Pd. Si parlerà del terremoto in Emilia.
Ecco alcune informazioni
SPAZIO DIBATTITI PUNTA MARINA ore 21.00
‘Dopo il terremoto in Emilia. Come mettere in sicurezza l'Italia?'.
Ne discuteranno Vasco Errani (presidente Regione Emilia Romagna), Roberto Della Seta (capogruppo PD comm.ambiente Senato); Giovanni Lattanzi (coordinatore G.U.S-protezione civile). Coordina: Lucia Vastano, giornalista
Approfitterò dell'occasione per parlare un po' di Vajont, e anche della necessità di andare a rimuovere dalla legge per la memoria delle vittime delle stragi industriali e ambientali la parola INCURIA. Confido poi nella disponibilità di Roberto Della Seta di portare avanti le nostra lotta.

Lucia Vastano

 

Share Buttons by E-MAILiT

Share Buttons by E-MAILiT

Privacy  -  Informativa cookie
Statistiche     

Questo sito utilizza cookie per scopi funzionali. Continuando a navigarci ne accetti le condizioni.