Oggi, vigilia del 28 maggio-anniversario della strage di Piazza Loggia, gli Amici della Bici di Brescia partecipano con altre associazioni alla manifestazione «Sport e Memoria» nel ricordo di quell'incancellabile sfregio alla città.
Ci saranno anche partecipanti a Paciclica, che non a caso prende sempre il via dalla stele di Piazza Loggia, a significare che le nostre «pedalate d'impegno civile» sono mosse anzitutto da un bisogno di fare memoria sui fatti che più feriscono il senso collettivo di giustizia. Il «fatto» del 28 maggio ’74 è sicuramente fra questi.

 

A 37 anni di distanza non ha ancora avuto ufficialmente riconosciuta dalla macchina della giustizia la verità che pur sta già scritta nei libri.
A differenza dell’anniversario scorso, quando c’era ancora fiducia negli esiti del mega-processo allora in corso, oggi i sentimenti dominanti nelle manifestazioni non potranno che essere l’amarezza e la frustrazione, vista la sentenza arrivata il 16 novembre scorso che ha mandato assolti i 5 imputati. Se giustizia non è sta fatta, non per questo si spegnerà il bisogno di vederla realizzata, e non solo su quella strage ma anche sulle tante ingiustizie,sociali e individuali cui assistiamo, spesso inermi, ma non indifferenti. L’occasione che il triste anniversario offre di andare in piazza, va proprio in questo senso.

Gino Ferri, redazione di paciclica.it





paciclica global warming


Privacy  -  Informativa cookie
Statistiche     

Questo sito utilizza cookie per scopi funzionali. Continuando a navigarci ne accetti le condizioni.