È Paciclica ed. 2010

I primi vagoni di Paciclica sono in viaggio. Di fronte il sogno di veder realizzato un Progetto che coinvolgesse le più svariate sensibilità individuali. Sensibilità consce dell’intimo rapporto tra conflitti armati e ambiente per il controllo delle risorse naturali. Proprio su questi fondamentali temi dell’agenda politica internazionale è nato l’embrione di Paciclica nel lontano 2003 durante i grandi movimenti per la Pace che ebbero il loro colossale fatto il 15 febbraio dello stesso anno quando - raccontano i media - in tutto il mondo si mobilitarono dal Giappone a Londra oltre 100milioni di persone. A Roma eravamo quasi 3milioni per una delle manifestazione più belle cui partecipai. Il 2003 era l’Iraq al centro dei conflitti e al centro dei media e, quindi, della propaganda che ne giustificava il conflitto.
Sappiamo che la verità è la prima vittima delle guerre, ma sappiamo anche che è dal basso, dalla gente, che nascono le grandi spinte che trasformano il sentire comune. Con le nostre due ruote a inanellare in forma concentrica il desiderio di partecipazione al di là del colore politico o religioso - era l’auspicio di Aldo Capitini - arriveremo a Perugia: Paciclica è sulla strada per una scommessa di Impegno Civile.

Massimo Braghini
coordinatore nazionale di Paciclica





paciclica global warming


Privacy  -  Informativa cookie
Statistiche     

Questo sito utilizza cookie per scopi funzionali. Continuando a navigarci ne accetti le condizioni.