«Cosa succederebbe se i quattro milioni e mezzo di immigrati che vivono in Italia decidessero di incrociare le braccia per un giorno? E se a sostenere la loro azione ci fossero anche i milioni di italiani stanchi del razzismo?' Così si apre la dichiarazione del 'Coordinamento Nazionale Primo Marzo', che raggruppa decine di gruppi e realtà locali impegnate nell’organizzare, sotto diverse forme, lo 'sciopero degli stranieri'» - Qui il blog del coordinamento nazionale Primo Marzo



Privacy  -  Informativa cookie
Statistiche     

Questo sito utilizza cookie per scopi funzionali. Continuando a navigarci ne accetti le condizioni.