Si riparte, da Ferrara destinazione Bagno di Romagna. È obbligo ringraziare gli amici della Fiab di Ferrara che ci hanno accolto, coccolati e accompagnati dal nostro arrivo in Ferrara fino al nostro ultimo metro in territorio di questa bella Città.

donnepace2018

Il Clima, sia climatico che di gruppo, è ottimo per pedalare. Tra noi la socializzazione è diventata amicizia; prima fermata a Conselice, un simpatico paesino romagnolo. Qui la prima sorpresa, insieme al nostro inseparabile furgoncino di supporto e al suo simpatico equipaggio, troviamo nella piazza della chiesa una statua a misura d'uomo di un parroco in bicicletta;

noi ciclisti lo adottiamo subito per le foto di rito. Il nostro arrivo ha creato una certa curiosità, e alcuni cittadini del luogo, compreso l'attuale parroco, ci parlano di questa statua dedicata a don Francesco che per trent'anni fu il parroco di Conselice. Stimatissimo dalla cittadinanza che gli ha dedicato quella statua.

reverendoinbici2018

Si riparte, Bagno di Romagna è ancora molto distante, si passa e si visita Lugo di Romagna, il suo castello e le sue due grandissime e particolari piazze. Si arriva a Forlì per il meritato pranzo a base di panini amorevolmente preparati dal nostro Trio di supporto a cui vogliamo sempre più bene, la strada è lunga e le fatiche del giorno prima si fanno sentire. Ora il paesaggio cambia molto, siamo tra i vari sali e scendi dalle colline appenniniche piene di alberi da frutto o distesi in prati verdi: ma quanto è bella la natura!!!!!!!

piazza2018

furgonegiulio2018

Alla fine ci siamo, dopo 140Km eccoci a Santa Sofia e ci mancano "solo" 20 km all'arrivo, ma... quando pensi sia finita, è da Santa Sofia che inizia la fatica: 12 km di vera salita per raggiungere il Passo del Carnaio, 12 km interminabili, paesaggio da sogno ma in cima la soddisfazione è immensa. È stata dura ma c'è l'abbiamo fatta e poi giù fino al traguardo odierno e alla meritata doccia.

Tra noi c'è stima reciproca e dopo cena la serata finisce in un PUB per una meritatissima birra.

Cosa mi ha lasciato questa giornata? Tantissime emozioni ma ne sottolineo due in particolare:
1) la bellissima pedalata in compagnia vissuta con intensità senza tralasciare gli aspetti ambientali
2) la più importante: il nostro simbolo, la bandiera della Pace che ci ha accompagnato ed è stata immortalata in ogni momento della giornata
Viva la Pace viva la vita

testo di Scatto59

 

0
0
0
s2smodern


Privacy  -  Informativa cookie
Statistiche     

Questo sito utilizza cookie per scopi funzionali. Continuando a navigarci ne accetti le condizioni.