dopo 38 anni si chiude definitivamenete la ricerca della «Giustizia» sulla strage di piazza della Loggia. Paciclica ha più e più volte accompagnato e condiviso i percorsi per la Memoria, ritenendola un lavoro faticoso - ma doveroso - da compiere insieme. Ieri, nell'aula n°64 del Tribunale di Brescia, le parole della sentenza ci hanno resi tutti muti, colpiti ancora una volta dall'urto del 28 maggio 1974. La verità storica è stata ampiamente scritta, la verità giudiziaria no. E questo rende uno Stato ricattabile se non trova il dovere/coraggio di chiarire di essere trasparente, di fare tutto ciò che è nelle sue mani perché chi sa parli.

Infine, che siano i familiari delle vittime a sostenere le spese processuali è l'ennesima colossale ingiustizia che si somma alla precedente.
Paciclica vuole ulteriormente stringersi attorno a Manlio Milani a chi lavora e lavorerà affinché si compia la Verità Giudiziaria.


Privacy  -  Informativa cookie
Statistiche     

Questo sito utilizza cookie per scopi funzionali. Continuando a navigarci ne accetti le condizioni.